Barche di carta nelle fontane di Roma "stop a strage migranti"

 

Barche di carta formato gigante con la scritta "non restare a guardare" sono comparse questa mattina all'alba in alcune delle più note fontane di Roma e nel Tevere .
    L'azione è stata compiuta dagli attivisti di Sos Mediterranee Italia e ha lo scopo di sensibilizzare su "ciò che accade ogni giorno nel Mediterraneo centrale, sotto gli occhi di una politica spesso assente, impotente o addirittura ostile".

"È arrivato il momento che l'Europa si assuma la responsabilità di affrontare la questione della rotta migratoria più letale del mondo, dove ogni anno muoiono migliaia di persone innocenti- afferma Sos Mediterranee in una nota- Criminalizzare e ostacolare chi cerca di salvare vite è inaccettabile e offensivo".
    Alle 11.30 gli attivisti della ong scenderanno in piazza ,a Largo di Torre Argentina, per dire alla politica che più di 10mila cittadini hanno sottoscritto la loro petizione in cui si chiede alle istituzioni "di fermare questa strage di donne, bambini e uomini, e intervenire con un'azione corale e condivisa: vedremo - affermano- se dalla prossima legislatura riusciremo a far arrivare la loro (e la nostra) voce a Bruxelles".