Confcooperative, le imprese faticano a trovare il personale

 

Il mercato del lavoro mostra "un'Italia del paradosso": crescono gli occupati, ma restano stabili gli inattivi e i Neet sono oltre 2.100.000 e anche se il lavoro c'è mancano i lavoratori.

E' quanto ha detto il presidente di Confcooperative Maurizio Gardini sottolineando che "le imprese sono pronte ad assumere, ma circa la metà delle figure professionali è introvabile: a marzo 2024 su 447 mila posti di lavoro, il 47,8% è stato di difficile reperimento".
    "Le nostre 17.000 associate danno lavoro a 540.000 persone, potrebbero assumerne altre 30.000, ma non trovano figure qualificate" ha precisato Gardini.