Europee: Fitto,'votare Meloni scelta logica e non partigianeria'

 

"Votare Giorgia Meloni alle elezioni Europee penso che sia la scelta più logica al di là della partigianeria anche alla luce dei risultati che sono stati raggiunti fino ad oggi dal nostro governo e della grande efficacia con la quale Giorgia Meloni si mossa a livello internazionale".

Lo ha detto il ministro per gli affari europei, le politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto a Catanzaro per partecipare ad un'iniziativa elettorale di Fratelli d'Italia presente la sottosegretaria all'Interno Wanda Ferro che è coordinatrice regionale del partito e i candidati alle consultazione dell'8 e 9 giugno nella circoscrizione meridionale.
    "Dare forza a Giorgia Meloni e dare forza a Fratelli d'Italia - ha aggiunto Fitto - consente di essere in grado di incidere concretamente all'interno delle istituzioni europee, sia nel Cosiglio europeo, sia all'interno dell'Europarlamento.
    Sono reduce da un'esperienza europea e ho avuto anche l'onore di essere il capogruppo dei conservatori in una delegazione molto piccola; figuratevi cosa può accadere con una delegazione cinque volte superiore a quella che abbiamo eletto nel 2019.

In questo senso penso che tutto ciò rappresenta una grande opportunità. Stando al merito noi vogliamo - ha detto ancora il ministro - un'Europa che cambi così come sta cambiando l'Italia.
    Che cambi però evitando di continuare fare migliaia di cose che riguardano la quotidianità dei cittadini ma che ne faccia poche e che le faccia bene. La difesa è una di quelle, la politica estera anche. E ancora: le politiche sugli investimenti vanno in questa direzione. Tutte cose che rappresentano delle scelte fondamentali per cambiare l'Europa e per darle una capacità, una forza, una presenza in grado di reggere l'urto e il confronto i grandi giganti economici a livello internazionale e di essere protagonista garantendo quelle che sono le esigenze vere nel contesto europeo".