Giubileo: scheletro in cantieri piazza Pia, lavori vanno avanti

 

Durante gli scavi per il sottovia di Piazza Pia, tra Castel Sant'Angelo e via della Conciliazione a Roma è stato trovato uno scheletro.

I resti, risalenti probabilmente al 1600-1700, sono stati già catalogati dalla Soprintendenza e portati via.

E' quanto si apprende dall'assessorato ai Lavori Pubblici di Roma Capitale. I lavori del cantiere, il più rappresentativo del Giubileo, non si sono fermati e non si fermeranno.
    Secondo quanto si è appreso, questi ritrovamenti sono abbastanza comuni quando si scava in profondità: si parla di circa 5 metri per la realizzazione del sottopassaggio. La Soprintendenza avrebbe comunicato ai Lavori pubblici che il ritrovamento non è di grande rilevanza, sicuramente non tale da richiedere lo stop dei lavori.
    A quanto si è appreso dalla Soprintendenza di Stato, lo scheletro sarebbe stato trovato in uno strato moderno, quindi appunto risalente al 1600-1700, al massimo al 1500. Si tratta di una inumazione in una fossa nuda, cioè chi ha sepolto quel corpo ha scavato la terra e l'ha deposto lì dentro. Non è stato trovato alcun oggetto di riconoscimento.
    Ora sui resti saranno condotti degli esami di laboratorio, così da sapere se si tratta di un uomo o di una donna, quale l'età, se era ben alimentato o male alimentato, e provare a scoprire se aveva qualche malattia e se essa è stata causa della morte. 

"Al Giubileo sono ormai anni che ci stiamo preparando: da parte nostra è tutto iniziato nel 2022.

Lo dicono tutti i cantieri aperti: Roma sarà certamente più bella e più vivibile.

Penso ai grandi lavori di piazza Pia dove passavano 3.000 macchine al giorno e sarà restituita ai pedoni, che avranno un unico passaggio da Castel S. Angelo a San Pietro". Lo ha detto monsignor Rino Fisichella, Pro-prefetto del Dicastero per l'evangelizzazione, in audizione alle commissioni capitoline congiunte Giubileo e Turismo.
    "Roma sarà in questa zona più vivibile - ha aggiunto - anche se c'è ancora molto degrado nelle vie laterali che avrebbe bisogno di essere risparmiato. Come voi sapete la mattina, fino alla sera San Pietro la zona è stracolma di turisti in ogni momento e giorno dell'anno".
    "Monsignor Fisichella ha ragione, la preparazione del Giubileo sta procedendo bene ma anche a causa del grande afflusso di turisti in alcune vie laterali intorno a San Pietro ci sono problemi di degrado che vanno risolti. Lavoreremo con ancora maggiore impegno per superarli del tutto. Sono fiducioso che anche grazie alla forte collaborazione tra Santa Sede, governo e Roma Capitale per il Giubileo avremo una città rinnovata e più bella", ha detto all'ANSA il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, a margine di un evento del Pd a Palazzo Brancaccio.