Gualtieri e Pogacar, un murales sul Giro in stazione metro Roma

 

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha inaugurato alla stazione della Metro B1 Conca d'Oro il secondo murales dedicato al Giro d'Italia, realizzato dall'artista Lucamaleonte.

Star dell'evento, Tadej Pogacar, fresco vincitore del Giro d'Italia, che ha poi preso parte anche all'inaugurazione dei nuovi bike parking.

Alla cerimonia hanno partecipato l'assessore alla Mobilità Eugenio Patanè, il presidente del III Municipio Paolo Marchionne, l'ad di Rcs Sports & Events Paolo Bellino e il dg di Atac Alberto Zorzan.
    "Oggi è stata una giornata importante per la mobilità cittadina - afferma Patanè - il murales, per cui ringraziamo il lavoro svolto dall'assessore Alessandro Onorato, per rendere omaggio a una delle competizioni sportive più coinvolgenti e apprezzate dalle romane e dai romani".
    I bike parking, dice ancora, sono "una parte del secondo applicativo che prevede nuovi 255 Bike Box in ulteriori 11 stazioni delle metropolitane di Roma Capitale. Sulla linea MA: Battistini, Porta Furba-Quadraro, Lucio Sestio, Giulio Agricola, Subaugusta; sulla linea MB: Rebibbia e Conca d'Oro MB1 e sulla linea MC Torre Maura, Teano". Il sistema, ricorda, è utilizzabile attraverso un'applicazione gratuita per la registrazione al servizio, e permette di monitorare la disponibilità di posti, di procedere alla prenotazione, aprire e chiudere il box al prelievo e al rilascio della bici, e soprattutto di parcheggiare le biciclette nelle stazioni della metropolitana al riparo da furti e atti di vandalismo. Il programma prevede la realizzazione di complessivi 2000 Bike box in 40 stazioni della metropolitana.
    "Oggi arriviamo a oltre 600 posti bike box - ha detto Gualtieri - da oggi chi ha la carta metrebus gratuitamente, con un piccolo costo tutti gli altri, potrà usufruirne per collegare bici e metro: è l'intermodalità. Poter inaugurare questo oggi, dopo il Giro di ieri con questo straordinario campione, unico, per noi è un onore. Siamo contenti perché per noi l'intermodalita è la chiave per la mobilita sostenibile a Roma: in questo caso è il 'primo miglio', cioè da casa al ferro.
    Passare da 7 a 18 stazioni è un salto di qualità perché oggi non inauguriamo solo questa: in 11 stazioni in contemporanea ne inauguriamo quasi 300 box. Dobbiamo ancora crescere ma già è una massa critica significativa".
    "L'altra notizia positiva di oggi - ha concluso Patanè - è la riapertura al pubblico dei cinque ascensori della stazione di Conca D`Oro, molto importanti anche e soprattutto per le persone a ridotta mobilità".