Il Papa in una parrocchia romana per la 'scuola di preghiera

 

Questo pomeriggio, nella parrocchia di Santa Bernadette Soubirous, nel quartiere romano di Colli Aniene, Papa Francesco ha incontrato circa ottanta ragazzi e giovani nel contesto della "Scuola di preghiera", in preparazione al Giubileo 2025.
    L'incontro con i ragazzi dell'oratorio si è svolto con domande e risposte.

Tra i temi la paura di mettere al mondo i figli e il Papa, secondo quanto si apprende, ha risposto che "bisogna rischiare" perché i bambini sono "indice di speranza".
    I ragazzi hanno poi parlato del Papa della loro difficoltà di pregare e alla domanda del Pontefice se ci fosse qualche non credente tra loro, un ragazzo si è fatto avanti.

Il Papa lo ha ringraziato per la sincerità e ha sottolineato che anche chi ha dubbi nella fede "deve sempre andare avanti". Poi tra i temi l'importanza del servizio in parrocchia con i giovani che hanno donato a Francesco la maglia del Grest, il servizio estivo offerto dalle parrocchie ai più piccoli.
    Fuori dalla chiesa invece i bambini più piccoli che il Papa ha voluto salutare uno ad uno, quasi un anticipo della Giornata Mondiale dei Bambini che si celebrerà domani e dopodomani.
    Papa Francesco ha lasciato la parrocchia intorno alle 18 dopo un'ora di incontro.