Marta, rinnovato il rito della festa della Madonna del Monte

 

Si è rinnovato questa mattina a Marta, in provincia di Viterbo, l'antico rito della festa della Madonna del Monte, detta delle passate.
    Si tratta di un'antichissima festa in cui i rappresentanti di vari mestieri rendono grazie alla madonna per i frutti del proprio lavoro.
    Come ogni 14 maggio, questa mattina alle 4.30, una processione di carri addobbati con fiori è partita dalla cittadina, e costeggiando il lago di Bolsena, è arrivata nel santuario della Madonna del Monte, dove è custodita una antica immagine della Vergine Maria.
    Qui, i rappresentanti delle categorie: casenghi, bifolchi, villani e pescatori, hanno reso grazie alla vergine per i prodotti offerti dalla terra e dal lago durante l'anno.
    Il culmine della festa, come ogni anno si è raggiunto, quando i rappresentanti delle categorie che hanno sfilato, per tre volte sono entrati nel santuario e dopo aver percorso la navata, si sono inginocchiati di fronte l'immagine sacra per ringraziarla.
    Da questo gesto deriva appunto il nome alternativo della festa, "delle passate", proprio perché i fedeli passano per ben tre volte nel santuario per onorare la Madonna.