Max Vadukul, al Maxxi un tributo del fotografo alle donne

 

'Through Her Eyes.

Timeless Strength' è la mostra del fotografo Max Vadukul che il Maxxi di Roma ospita dall'8 al 16 maggio.

È un tributo dell'artista alla figura della donna attraverso 40 scatti in bianco e nero di grandi dimensioni in cui lo sguardo del fotografo attraversa i secoli e le tradizioni per regalarci una figura poliedrica, in costante rapporto con i ruoli che ricopre in società e con il proprio mondo interiore. Musa ispiratrice è l'eterea top model Ludmilla Voronkina Bozzetti.
    "L'idea della mostra è ispirata totalmente da un'unica donna, Ludmilla - dichiara Max Vadukul -. Man mano che ho appreso di più su di lei sono stato affascinato e ispirato a progettarne una storia d'arte fotografica. È stato un viaggio straordinario in cui è emersa una visione di pura forza". "Sono davvero orgogliosa di essere stata la musa ispiratrice e unica protagonista di questo progetto realizzato dal leggendario Max Vadukul - ha affermato Ludmilla -. È un grande lavoro che pone l'attenzione sulle donne valorizzandole. Con enorme cura, attenzione e delicatezza ho cercato di rappresentare le mille sfaccettature dell'essere donna, sempre ponendo l'accento sulla forza senza tempo che ci caratterizza e ci ha reso e rende protagoniste nei secoli. È un grande onore che il Maxxi abbia deciso di accogliere il nostro progetto, amplificando così il nostro messaggio di amore e bellezza del mondo delle donne".
    Negli scatti del fotografo Ludmilla è contemporaneamente figlia, moglie, madre, seduttrice, lavoratrice; è assorta e distaccata, a volte triste e pensierosa, ma anche sicura di sé e trionfante. È una, nessuna e centomila: al centro della vita sociale e familiare, in dialogo con il suo io interiore e con il proprio spazio. Vadukul dimostra che la donna è un caleidoscopio infinito di prospettive e mondi diversi. In ogni scatto il suo sguardo penetrante risveglia nello spettatore la consapevolezza dell'impossibilità di etichettarla: lei è tutto, racchiude nel suo grembo la vita e nelle sue mani il futuro.
    La mostra è resa possibile grazie al supporto di Banca Ifis con il patrocinio di Camera Nazionale della Moda Italiana e di Terziario Donna Confcommercio Roma.