Onorato 'Roma da record con grandi eventi come Piazza di Siena'

 

I grandi eventi sportivi fanno da volano al turismo.

Come Piazza di Siena che, in occasione del 91° CSIO, registra la presenza di 30 paesi - da Mauritius agli Stati Uniti -: e, se lo scorso anno si arrivò a 50mila spettatori (con accesso gratuito), quest'anno il bilancio dovrebbe essere anche superiore.

E' la "Wimbledon dell'equitazione", dice Alessandro Onorato, assessore al Turismo, Sport, Moda e Grandi eventi di Roma Capitale, che coglie l'occasione del concorso ippico per fare il punto sul turismo sportivo e non solo a Roma: "Il turismo è una scienza esatta, non è casuale. Nel 2023 Roma, trainata dai grandi eventi sportivi come Piazza di Siena, ma anche dai concerti internazionali, ha fatto il record di presenze, quasi 50 milioni. E nel 2024 le previsioni indicano che supereremo il primato: nel primo quadrimestre di quest'anno ci sono stati il +7,52% di arrivi e +5,71% presenze rispetto a 12 mesi fa. Tra marzo e aprile 2024 - prosegue Onorato - l'occupazione media delle camere delle strutture ricettive romane era del'81,34%. A maggio, con l'estate in arrivo e i tanti appuntamenti in programma, su tutti gli Internazionali d'Italia, Piazza di Siena e il Giro d'Italia, le stime cresceranno ancora di più. Abbiamo reso più dinamica e attrattiva Roma - conclude l'assessore - offrendo ai visitatori occasioni per tornare in città più di una volta: non più soltanto per ammirare i siti archeologici e i monumenti, ma anche per assistere a grandi eventi". Uno studio dell'Istituto per il Credito Sportivo, indica come il numero di turisti sportivi in Italia sia cresciuto dal 2019 al 2022, passando da 57 milioni a 63 milioni (+11,5%). Il Lazio si conferma uno dei territori più visitati, raccogliendo il 12,2% sul totale dei turisti sportivi che fanno tappa in Italia.