Regole uniche nel loro genere: l’UE adotta una legislazione comune per combattere la violenza mentali e fisici nei confronti le donne

 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. "NON  VOLTIAMO LO SGUARDO ALTROVE" - USL Umbria 2

Gli Stati membri dell'Unione europea hanno adottato oggi il primo regolamento europeo sulla lotta alla violenza contro le donne, ma il testo non include lo stupro a causa della mancanza di accordo su una definizione comune di questo atto, ha riferito France Press. La direttiva ha già ricevuto il via libera dal Parlamento europeo in aprile. 

 L'adozione ufficiale odierna da parte del Consiglio dell'UE rappresenta la fase finale della procedura legislativa. Il testo criminalizza a livello europeo la mutilazione genitale femminile, il matrimonio forzato, la condivisione di foto intime senza il consenso delle donne e il cyberbullismo. Stabilisce pene minime da uno a cinque anni di reclusione, a seconda del reato. La direttiva prevede circostanze aggravanti, ad esempio quando la vittima è un figlio, una moglie o un'ex moglie, nei quali casi sono previste sanzioni più pesanti.  

Mira inoltre a facilitare la denuncia di violenza alle autorità competenti. "La violenza contro le donne e la violenza domestica sono crimini ripetuti. Questa legge garantirà a livello europeo che i colpevoli siano severamente puniti e che le vittime ricevano tutto il sostegno di cui hanno bisogno", ha affermato il ministro della Giustizia belga Paul van Tichelt, il cui paese presiede il Consiglio dell'UE. . Il testo è stato oggetto di intense discussioni per mesi, in particolare sulla questione della definizione giuridica di stupro, che differisce tra i paesi dell’UE.  

"Vorremmo che questa direttiva fosse un po' più ambiziosa", ha detto oggi il ministro spagnolo per le pari opportunità Ana Redondo, al suo arrivo a Bruxelles per un incontro. Tuttavia, ritiene che la legislazione sia un "buon punto di partenza". Secondo l'AFP, gli Stati membri avranno tre anni per recepire la direttiva nella legislazione nazionale.