Salvini a posa prima pietra del porto commerciale a Fiumicino

 

Alla presenza del ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini, a Fiumicino si è svolta la cerimonia di posa della Prima pietra delle opere a mare, a partire dalla diga di sopraflutto, per il nuovo porto commerciale: la darsena pescherecci, in grado di accogliere le unità della flotta più numerosa del Lazio e dei servizi, è il primo lotto, con un investimento di 55 milioni di euro, in realizzazione alla destra del molo nord e dell'imboccatura del porto canale.

Presenti, tra gli altri, il sindaco Mario Baccini, il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Pino Musolino, il vice presidente della Regione Lazio, Roberta Angelilli.

La diga di sopraflutto dovrà garantire la protezione del porto dalle correnti e dalle mareggiate. Con i lavori, che da contratto dovranno concludersi entro fine febbraio del 2026, sarà realizzata una darsena servizi e per la flotta pescherecci, mentre la parte a terra ospiterà, in un'area di oltre 3 ettari, le strutture del polo della pesca e i cantieri nautici che saranno delocalizzati.
    "Un bel martedì cominciato a Taranto. Ed ora a Fiumicino per la prima pietra di un'opera attesa da decenni, che sarà volano di sviluppo, di attrazione, per l'economia, la pesca, il turismo, la città, la comunità. E che porterà lavoro. Sono orgoglioso che il mio ministero abbia contribuito con oltre 50 milioni di euro. Fiumicino non è solo l'aeroporto ma una comunità di imprenditori, ristoratori e pescatori che merita quest'opera", ha detto Salvini.
    Per Baccini è "un'opera strategica per Fiumicino ed il Lazio, dove delocalizzeremo e metteremo in sicurezza la flotta pescherecci. Una prima iniziativa per dare splendore al litorale dal punto di vista operativo. Fiumicino è in crescita costante come città e sviluppo. Eravamo considerati una dépendance ed invece è blu e green Economy con i suoi 24 km di costa, grazie a quest'opera ed all'Autorità portuale, al ministero delle Infrastrutture, alla Regione, metteremo in sicurezza anche una parte di cantieristica per operare meglio".