Stretta su apparizioni, solo Papa può dire 'soprannaturale'

 

Arriva il giro di vite del Vaticano sui presunti fenomeni soprannaturali, comprese le apparizioni.

Il Dicastero della Dottrina della Fede ha emanato un documento, controfirmato da Papa Francesco, in cui restringe e quasi annulla il campo della "soprannaturalità" dei fenomeni.
    Nè Il vescovo locale né il Vaticano potranno più emanare "una dichiarazione circa la soprannaturalità del fenomeno", cioè "la possibilità di affermare con certezza morale che esso proviene da una decisione di Dio".

Al massimo potrà esserci "la concessione di un Nihil obstat". La dichiarazione di soprannaturalità spetta solo al Papa e "in via del tutto eccezionale".